Nuove emozioni: la videochiamata ai tempi del Coronavirus

In questo tempo regolato dalla pandemia del Coronavirus, abbiamo vissuto profondi mutamenti nei rapporti di socializzazione: il cambiamento più sofferto è stato provocato proprio dalla chiusura della struttura soprattutto durante la fase1.

È così che la videochiamata è diventata una modalità di comunicazione irrinunciabile nella vita quotidiana dei nostri Ospiti per cercare di colmare almeno in parte la distanza con i loro familiari.

Alcune testimonianze:
MARIA

La sig.ra Maria è incuriosita dal tablet, questo strumento tecnologico che permette di interagire con la sua famiglia settimanalmente. “E’ come averli qui! Chiedevo ai miei figli di sorridere sempre!”

ANGELO

Per la figlia del sig. Angelo la videochiamata è l’appuntamento più atteso della settimana. “Mio papà non comunica da anni ma viviamo dei suoi sguardi caldi e intensi … i suoi occhi dicono più di mille parole!”

ADA

“E’ stata una grande emozione rivedere la nostra cara Ada attraverso uno smartphone” – dicono la sorella e la nipote – “abbiamo avuto la possibilità di ridere e scherzare insieme, seppur consapevoli di questo periodo difficile, che non ci permette di stare fisicamente insieme”

IDELBA

La sig.ra Idelba è molto lucida, interagisce con la sua solarità e gentilezza. ” Questo virus non permette di abbracciare e baciare le persone a me più care … ma vedere i loro volti mi riempie di tanta gioia!”

Il progetto delle videochiamate è stato realizzato dal servizio psicopedagogico e dal servizio animazione della Fondazione.