Dicono di noi

TESI DI LAUREA

“In ambito universitario sono state ad oggi elaborate e discusse diverse tesi di laurea sulle attività che si svolgono nelle unità d’offerta della Fondazione Molina Onlus. In questa pagina pubblichiamo gli abstract relativi alle tesi universitarie che parlano di noi”.

Corso di Laurea in Igiene Dentale – Università degli Studi dell’Insubria – anno accademico 2018/2019 (candidato C. Donato)

Obiettivo: lo scopo del seguente studio è quello di analizzare la possibilità di ottenere miglioramenti significativi nell’igiene orale dei pazienti che presentano una ridotta destrezza manuale utilizzando il dispositivo Extra Grip. Si tratta di un sistema prodotto dall’azienda svedese TePe con lo scopo di avere una presa più stabile e sicura dello spazzolino.

Materiali e metodi: lo studio si è svolto presso la Clinica Odontostomatologica di Velate e la Fondazione Molina. Ha avuto una durata di 6 mesi, da febbraio 2019 a luglio 2019. Sono stati presi in considerazione soggetti di età maggiore o uguale a 65 anni che presentano una capacità manuale da lieve ad assente, valutata attraverso il questionario DASH. Inoltre, è stato somministrato uno strumento di misura dell’outcome, ideato per valutare la soddisfazione della persona relativa all’utilizzo di un determinato ausilio. Il numero di candidati conta 50 soggetti di cui soltanto 10 hanno risposto in maniera positiva ai criteri d’inclusione dello studio.

Conclusioni: i risultati ottenuti in seguito alla sperimentazione portano ad affermare che non sono state trovate significative differenze tra l’utilizzare l’Extra Grip o meno. Infatti, l’indice di sanguinamento sembra aumentare quando usano il supporto Extra Grip, mentre l’indice di placca sembra diminuire. Per quanto concerne la soddisfazione della persona relativa all’utilizzo di Extra Grip, i risultati ottenuti ci spingono ad affermare che è stato ampiamente apprezzato.

Corso di Laurea in Igiene Dentale – Università degli Studi dell’Insubria – anno accademico 2018/2019 (candidato I. Beneggi)

Obiettivo: verificare come una serie di tecniche di prevenzione possano aiutare il malato a migliorare la sua igiene orale domiciliare, cercando così di prevenire il progredire della malattia paradontale. L’intento è migliorare la qualità di vita del paziente e del caregiver.

Materiali e metodi: una parte dello studio è volta a verificare se la malattia paradontale sia correlata con la demenza senile e con l’Alzheimer in letteratura. Lo studio si svolgerà a Varese presso la struttura “Fondazione Molina” dove verranno applicati due cartelloni nei servizi igienici degli Ospiti, così da poter essere visibili sia dal malato che dall’ OSS o caregiver. I risultati saranno analizzati andando a valutare la situazione iniziale del cavo orale del singolo paziente, durante due settimane di osservazione, per poi rivalutarne i risultati ottenuti a distanza di un mese.

Conclusioni: i risultati del presente lavoro dimostrano come migliorando le condizioni del cavo orale del paziente e ampliando le conoscenze di base degli OSS presenti un queste strutture le condizioni di vita del paziente siano migliorate. Aumentando la loro compliance nelle manovre di igiene orale e migliorando le loro condizioni di vita.

Corso di Laurea in Igiene Dentale – Università degli Studi dell’Insubria – anno accademico 2016/2017 (candidato A. Casero)

Obiettivo: valutare lo stato di salute orale di una popolazione di anziani afferenti alla Residenza Assistenziale Fondazione Molina Onlus di Varese e verificare l’incidenza correlata alle patologie sistemiche; dimostrare che l’intervento della figura dell’igienista dentale nell’educazione e nella cura del paziente può diminuire l’incidenza di determinate patologie sistemiche.

Materiali e metodi: per lo studio sono stati utilizzati la scheda di prima visita di igiene, Oral Hygiene Index Semplified (OHI-S) – indice di igiene orale semplificato, Short Portable Mental Status Questionnaire (SPMSQ), Barthel Index. Il progetto clinico ha avuto la durata di 6 mesi. Sono stati presi in considerazione tutti gli ospiti della struttura arrivati a partire dell’inizio di gennaio 2016 ad oggi, che abbiano accettato di prender parte all’iniziativa. Vengono effettuate delle visite con procedure non invasive. I dati rilevati verranno riportati su apposite schede di prima visita di igiene assieme alle patologie sistemiche riscontrate negli ultimi anni e valutate secondo correlazione statistica. Inoltre viene eseguita la revisione della letteratura della suddetta tematica.

Conclusioni: i risultati ottenuti non hanno dimostrato una forte correlazione tra la malattia parodontale e le patologie sistemiche, sebbene confermate dalla letteratura su campioni esaminati molto estesi. Nella presente analisi sono state rilevate delle correlazioni che risultano essere interessanti tra l’indice di igiene orale (OHI-S) e l’indice di decadimento cognitivo (S.P.M.S.Q.) nella quale si evidenzia una migliore igiene nei pazienti che hanno una decadenza cognitiva inferiore; un’altra correlazione importante è associata tra l’indice di igiene e la collaborazione del paziente.