Storie di ieri e di oggi

Nel febbraio 2010 è stata inaugurata alla Fondazione Molina la biblioteca dedicata al prof. Giannino Sala, medico varesino che fu Consigliere d’amministrazione e volontario accanto agli anziani.
Fu affidato ai volontari l’importante lavoro di organizzazione: c’erano più di 2000 libri che dovevano essere selezionati, divisi per materia e catalogati; quando armadi e scaffali furono colmi, si pensò che l’accogliente spazio della biblioteca non dovesse servire solo per il prestito dei volumi, ma diventare luogo di sapere e d’incontro.
Così, Carla Fidanza come volontaria e Laura Fornasiero animatrice alla fondazione, pensarono ad un progetto per realizzare tale intento. Inizialmente ci furono degli incontri dove venivano letti brani d’autore riferiti a particolari tematiche, idonee ad essere discusse dagli anziani. Poi, durante le letture, visto che le persone avevano tanto desiderio di raccontare fatti ed esperienze della propria vita, il passaggio al racconto personale fu facile.
Gli animatori dei vari nuclei individuavano anziani disponibili a raccontare e li presentavano a Carla che li ascoltava con attenzione. Le persone erano felici di avere un’ascoltatrice attenta ad ogni particolare, così interessata da prendere appunti. Le notizie venivano poi sistemate in un racconto che per scelta non doveva superare i sei sette minuti di lettura.
Il giovedì, giorno d’incontro in biblioteca, il brano veniva letto al gruppo in presenza del protagonista che ampliava oralmente e rispondeva alle varie domande dei presenti. Tutto questo permetteva agli Ospiti di conoscersi meglio, di trovare amici anche di altri nuclei, di passare un po’ di tempo serenamente, apportando contributi personali: c’è tanta ricchezza in ogni persona, basta saper ascoltare!
I brani apparvero così belli che il passo successivo fu quello di organizzare degli spettacoli con otto racconti, intervallati da canzoni, o relative al brano, o scelte perché care agli autori. Da un anno a questa parte, oltre alle canzoni, si propone la proiezione di filmati legati all’argomento.
I brani letti da Laura colpiscono e commuovono gli spettatori. Le canzoni, cantate con la voce stupenda di Carmen Scaringi, operatrice al Molina, hanno sempre un meritato successo. Oggi a distanza di cinque anni dall’inizio dell’attività, sono già stati realizzati otto spettacoli all’interno della struttura e il progetto è stato scelto dall’Università dell’Insubria, facoltà di medicina e chirurgia, per contribuire alla formazione dei futuri educatori.
Ora, dopo la pubblicazione di un primo libro di trentatré storie di vita, possiamo pubblicarne un secondo con trentacinque racconti che speriamo possano donare di nuovo emozioni e gioie, come è stato per tutti noi: si riceve una gran ricompensa osservando gli occhi felici delle persone e sentendo il loro grazie sincero. Il progetto proseguirà con altri protagonisti che doneranno i loro ricordi per condividere con tante persone “nuove storie di vita”.

Storie di ieri, storie di oggi

– Scarica –